STUDIO PROGETTAZIONE D'ARPINO
SERVIZI
 

 

 

 

LUXURY RESIDENTIAL PROJECT  
La progettazione di residenze di Lusso richiede uno standard qualitativo elevato già dall'impostazione degli spazi, delle relazioni tra gli ambiernti, dall'uso attento della luce sia naturale che artificale, dalla scelta dei colori, dei materiali e delle finiture, dall'impiego di soluzioni trand e alla moda ma assolutamente Esclusive e personalizzate con la cura di ogni singolo dettaglio. La definizione e pianificazione deve coinvolgere anche gli spazi esterni e le vedute dando all'insieme l'armonia di cui è caratterizzata la perfezione. Gli interni vengono studiati per avere il massimo dell'agio e del comfort in simbiosi con estetica ed eleganza.
Prenota un appuntamento via mail >
   

 

 

 
DESIGN  

 

Una casa, un attività commerciale saranno davvero unici ed esclusivi se anche per le caratteristiche morfologiche, gli arredi, le luci, ogni dettaglio non sarà "di produzione" ma sarà invece ideato e progettato per quello specifico intervento, per quel particolare committente, per i suoi spazi di vita o di attività. Il design anche degli interni affronta le varie fasi della progettazione, che vanno dall'idea alla realizzazione di un manufatto ed arredo in ogni singolo particolare fatto su misura e spesso in loco.

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 

 
RISTRUTTURAZIONI,RESTYLING EDIFICI, BONUS FISCALI per RISTRUTTURAZIONI, BARRIERE ARCHITETTONICHE ecc.  

Spesso nuove esigenze funzionali, pratiche, tecnologiche o estetiche richiedono interventi di ristrutturazione su edifici esistenti, mirati a rinnovare le soluzioni di fruibilità ma anche di immagine caratterizzata da soluzioni estetiche aggiornate e moderne. Dare nuova vita ad un edificio è come farlo diventare nuovo, sia per residenze private che per sedi commerciali. La facciata di una sede amministrativa identifica e rappresenta l'azienda stessa.
Curarne l'aspetto può determinare lo sviluppo ed il successo di un'attività.
Fare un Restyling darà il rinnovamento in chiave contemporanea delle facciate degli edifici per mezzo di interventi che consentono di cambiare l'immagine esterna e magari contemporaneamente di migliorare l'efficienza energetica dei fabbricati

Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d'imposta Irpef..

Rientrano tra queste spese quelle sostenute per l'eliminazione delle barriere architettoniche, riguardanti, ad esempio, ascensori e montacarichi, elevatori esterni all'abitazione e le spese effettuate per la realizzazione di strumenti che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo tecnologico, favoriscono la mobilità interna ed esterna delle persone portatrici di handicap grave (articolo 3, comma 3, L. 104/1992).

Prenota un appuntamento via mail >

   
   

 

 

 
PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA Scia, Dia, Cila, Permessi a Costruire  

 

 

Il Decreto legislativo 30 giugno 2016 n. 126, ed Il successivo Decreto Legislativo 25 novembre 2016 n. 222 individuano, con l'allegato A, le tipologie ed i procedimenti

Nella Tabella A allegata al decreto sono elencati i procedimenti amministrativi ed i titoli abilitativi necessari per l'avvio delle attività nei seguenti settori:

  • attività commerciali e assimilabili: vi rientrano: commercio su area privata e commercio su area pubblica; somministrazione di alimenti e bevande; strutture ricettive e stabilimenti balneari; spettacoli e intrattenimenti; sale giochi; autorimesse; distributori di carburanti; officine di autoriparazione; acconciatori ed estetisti; panifici; tintolavanderie; arti tipografiche, fotografiche ecc.;
  • edilizia: la tabella opera una ricognizione degli interventi edilizi, indicando per ciascuno di essi il regime amministrativo di riferimento: permesso di costruire, Cila, Scia e attività libere;
  • ambiente: sono individuati i procedimenti riguardanti l'Aia (autorizzazione integrata ambientale), la Via (valutazione di impatto ambientale), l'Aua (autorizzazione unica ambientale); le emissioni in atmosfera, la gestione dei rifiuti, l'inquinamento acustico, gli scarichi idrici, le dighe ecc.

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
PROGETTAZIONE STRUTTURALE e AUTORIZZAZIONI SISMICHE  

La progettazione strutturale (inglese, structural analysis ), sulla base delle indicazioni e dati forniti dalla relazione Geologica, consiste nel produrre tutti quegli elaborati di calcolo strutturale e sismico necessari al dimensionamento e verifica di stabilità delle strutture.

Per l'esecuzione di lavori in zona sismica non è sufficiente il solo titolo abilitativo edilizio, ma è indispensabile la preventiva denuncia dell'intervento che si intende realizzare e il rilascio della specifica Autorizzazione Sismica, come previsto dagli articoli 93 e 94 del Dpr n. 380/2001. con la redazione degli elaborati di calcolo sismico che progettano e verificano le strutture anche in caso di evento sismico e sono poi necessari al rilascio dell'Autorizzazione Sismica da parte del Genio Civile (basati sul D.M. 14/01/2008, ai sensi degli artt. 93 e 94 del D.P.R. n. 380/01 e dell'art. 3 del r.r n. 14/16 ed altri.... ) e alla successiva esecuzione materiale dell'opera.

  Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
ADEGUAMENTI SISMICI  

SISMABONUS 2020

Nel testo della legge di Bilancio 2017 è stato introdotto il Sismabonus 2017, ovvero la nuova detrazione fiscale 2017, approvata , che prevede la possibilità di fruire di un maggior incentivo nel caso in cui sull’abitazione, prima e seconda casa, sull’immobile adibito ad attività produttiva o sulle parti comuni dei condomini, si effettuino interventi di adeguamento sismico certificati.Il Sismabonus è stato confermato anche per il 2020

L' adeguamento sismico delle strutture (spesso indicato anche con l'inglese seismic retrofit ) consiste nella modificazione delle costruzioni esistenti per renderle più resistenti all'azione sismica, ossia al movimento del terreno dovuto ad un terremoto. Molte strutture, anche nei decenni passati, sono state progettate senza adeguate rifiniture e rinforzi per la protezione anti-sismica. Per tale incombente problema, vari lavori di ricerca sono stati portati avanti negli ultimi anni. Inoltre, sono state pubblicate a livello mondiale alcune linee guida tecniche sullo stato dell'arte della costruzione antisismica, sulle tecniche per stabilire il rischio sismico, per il retrofit e per la riabilitazione degli edifici colpiti dal sisma, ma ancora "salvabili" - come la ASCE-SEI 41 e le linee guida della New Zealand Society for Earthquake Engineering (NZSEE).

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 

 
PROGETTAZIONE BIOCLIMATICA e SOSTENIBILE  

 

Si può definire architettura bioclimatica quel complesso di soluzioni progettuali che assicurano il mantenimento di condizioni di benessere, in un edificio, minimizzando l'uso di impianti tradizionali che richiedono consumi energetici da fonti esauribili. L'edificio deve essere in grado di controllare le condizioni ambientali in virtù delle sue caratteristiche morfologiche, distributive, dimensionali e termofisiche .

 

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
EFFICIENTAMENTO ENERGETICO ed ATTESTAZIONI APE  

Se in passato si costruiva senza dar troppo peso a quanto poi un edificio in esercizio consumasse energia elettrica,combustibili per il riscaldamento o raffreddamento, acqua sanitaria ecc. oggi è indispensabile fare attenzione ai consumi e soprattutto progettare case o migliorare le esistenti in modo tale da consumare il meno possibile di energia, tramite l'applicazione di tecniche passive per la progettazione dell'involucro edilizio di un nuovo edificio secondo le normative attuali o per la riqualificazione di un edificio esistente in modo da ridurre i costi di esercizio, operazione quest'ultima agevolata anche dai Bonus Fiscali per efficientamento eneregetico,
ma anche l'applicazione di tecniche attive impiantistiche, basate sull'uso di energie rinnovabili, per un nuovo edificio o per la riqualificazione di un edificio esistente

l' A.P.E . (prima delle modifiche del decreto 63/2013 veniva chiamato A.C.E. ) è un documento che descrive le caratteristiche energetiche di un edificio, di un abitazione o di un appartamento. E' uno strumento di controllo che sintetizza con una scala da A a G le prestazioni energetiche degli edifici. Al momento dell' acquisto o della locazione di un immobile, oltre ad essere obbligatorio, è utile per informare sul consumo energetico e aumentare il valore degli edifici ad alto risparmio energetico . L' Attestato di Prestazione Energetica (APE) non va confuso con l' Attestato di Qualificazione Energetica (AQE). Secondo la normativa vigente, in particolare nel D.M. 26/06/2015 (Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici) e nel DM in conformità alla direttiva europea, l'APE va realizzato dal 1° Luglio 2009 in caso di compravendita di immobili e dal 1° Luglio 2010 in caso di locazione. Dal Gennaio 2012 negli annunci innobiliari vanno inseriti gli indici di prestazione energetica (valore in kwh/mq anno).

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
NULLAOSTA per VINCOLO IDROGEOLOGICO  

Per intervenire in zone gravate da vincolo idrogeologico, oltre le autorizzazioni comunali e del Genio Civile, è necessaria l'autorizzazione specifica e quindi la Richiesta di Nulla Osta per opere in zona gravata da Vincolo Idrogeologico (R.D.L. 3267/23, R.D.1126/26, L.R. 53/98).

•  Domanda in Bollo indirizzata alla Provincia - Settore Agricoltura e Sviluppo Sostenibile - Servizio Difesa del Suolo compilata sulla base del modello di cui all'allegato 1:

•  Ricevuta di versamento di c/c postale intestato alla Provincia

•  Elaborati di Progetto , in triplice copia, datati e firmati in originale e suddivisi in tre distinti fascicoli , contenenti :

•  Scheda Notizie di individuazione delle opere completa in ogni sua parte, a firma del richiedente, del progettista e del geologo (allegato 3);

•  Relazione Idrogeologica che sviluppi adeguatamente almeno i seguenti punti:

•  Relazione Tecnica illustrativa sulla movimentazione di terra da effettuare, sull'intervento, con specifica descrizione di ogni opera presente e di progetto, con indicazione della regimazione delle acque e delle opere di depurazione, ove previste;

•  Elaboratoi grafici

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
AUTORIZZAZIONI per VINCOLO PAESAGGISTICO  

Il territorio nazionale è difeso da una serie di normative a tutela del paesaggio e la Regione Lazio ha redatto ed adottato il Nuovo Piano Territoriale Paesaggistico Regionale ( PTPR ) tramite la Giunta Regionale con atti n. 556 del 25 luglio 2007 e n. 1025 del 21 dicembre 2007, ai sensi dell'art. 21, 22, 23 della legge regionale sul paesaggio n. 24/98. Per intervenire in zone vincolate dal PTPR è necessaria l'Autorizzazione paesaggistica ai sensi degli artt. 146 e 167 del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n.42 " Codice dei beni culturali e del paesaggio " e ss.mm.ii. e delle Leggi n.47/85 e n.308/2004. La domanda di autorizzazione deve essere redatta da un professionista e deve essere composta da una serie di documentazioni ed elaborati grafici

Il D. P. R. 13 febbraio 2017, n. 31 in vigore dal 6 aprile 2017, "Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata", finalmente stabilisce quali sono le tipologie di intervento che non necessitano di autorizzazione paesaggistaica o che possono seguire un iter in procedura semplificata.

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
SCIA SANITARIA - INIZIO ATTIVITA' COMMERCIALE  

La SCIA – Segnalazione Certificata di Inizio Attività - è la dichiarazione che consente in molti casi alle imprese di iniziare un'attività produttiva (artigianale, commerciale, industriale), senza dover più attendere tempi lunghissimi. Se invece si tratta di Subentri allora può essere utilizzata anche la CILA. Per altre determinate caratteristiche può essere invece necessaria l'Autorizzazione. Per la vendita o somministrazione al pubblico di alimenti viene richiesta la nuova SCIA UNICA che include la pratica sanitaria In materia sono da poco entrate in vigore le nuove procedure :

Il Decreto legislativo 30 giugno 2016 n. 126, ed Il successivo Decreto Legislativo 25 novembre 2016 n. 222 individuano, con l'allegato A, le tipologie ed i procedimenti

Nella Tabella A allegata al decreto sono elencati i procedimenti amministrativi ed i titoli abilitativi necessari per l'avvio delle attività nei vari settori

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
GIARDINI - ARTE ED ALLESTIMENTO  

Come deve essere un giardino ?

Sicuramente un luogo verde, ricco di fiori e piante, di profumi ed essenze, un luogo di relax, dove riposare, giocare, leggere o dipingere, fare colazione o cenare, dove rinfrescarsi, dove conversare o festeggiare, dove ...sognare ! Insomma un giardino dovrebbe essere un ...PIccolo Paradiso ! Ed è proprio questo che noi progettiamo e realizziamo, dei luoghi che assecondando la propria indole e desideri, possano rendere le ore piacevoli del relax immerse nel più verde e rilassante dei luoghi.

Prenota un appuntamento via mail >

   

 

 

 
DELEGATO ALL'INVIO TELEMATICO DEGLI ATTI al GENIO CIVILE  

Con l'informatizzazione delle pratiche e dei sistemi di trasmissione degli stessi, anche il Genio Civile ha istituito l'invio di tutti gli atti tramite sistemi telematici ed ha istituito la Figura del "Delegato all'invio telematico degli atti", che può essere il professionista che ha redatto i progetti oppure una terza persona incaricata della sola trasmissione

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
DIREZIONE LAVORI e SICUREZZA CANTIERE
 

Il direttore dei lavori è la figura professionale scelta dal committente , in base alle opere da eseguire e al titolo professionale richiesto dalle normative vigenti per l'esecuzione di tali opere con lo scopo di seguire l'andamento regolare del cantiere

 

I compiti del direttore dei lavori sono molteplici e sono:

  1. Principalmente ha il ruolo di dirigere una o più persone nell'esecuzione di specifiche opere volte a realizzare un progetto preventivamente approvato da un committente ed eventualmente approvato anche dalla Pubblica Amministrazione se soggetto a norme di legge vigenti;
  2. La redazione dei SAL o, se redatti dall'impresa costruttrice, il controllo e l'avallo di questi ultimi ( stato avanzamento lavori ). Nei lavori privati le mansioni eventualmente svolte dal direttore dei lavori nel controllo dei SAL possono essere di natura quantitativa (computi delle opere eseguite) e non di natura finanziaria (accordi privati che possono essere riservati a committente - impresa costruttrice). Nei lavori privati, inoltre, salvo che non venga specificatamente contemplata nella lettera d'incarico, il rendiconto e controllo dei SAL viene generalmente svolta dal committente stesso o da un suo tecnico terzo di fiducia.
  3. La vidimazione di eventuali modifiche tecniche migliorative del progetto;
  4. La verifica della corretta esecuzione dei lavori;
  5. La stesura dei verbali di riunione e di eventuali ordini di servizio ;
  6. Il rilascio di eventuali certificati che possono essere quelli di corretta posa in opera, di corretta esecuzione dei lavori o altri previsti dalla legge .

Come previsto dalle normative in materia di Sicurezza dei luoghi di lavoro ed in particolare dei cantieri edili, la casistica di tipologie di lavorazioni richiede quasi sempre :

un Piano di Sicurezza in fase di progettazione (PSP)

un Coordinatore della Sicurezza in fase di progettazione (CSP)

un Piano di Sicurezza in fase di esecuzione (PSE)

un Coordinatore della Sicurezza in fase di esecuzione (CSE)

che vengono redatti dai tecnici professionisti abilitati ed incaricati dal commitente

inoltre è necessario il Piano Operativo di SIcurezza (POS) redatto dai tecnici dell'impresa che esegue i lavori

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
VALUTAZIONI IMMOBILIARI e CTU  

In caso di vendita di immobili, il primo passo da fare consiste nella valutazione dell'immobile. La valutazione deve considerare tutti gli aspetti e parametri che influiscono nella determinazione del valore e del consegeuente prezzo tenendo conto degli aggiornamenti costanti delle situazioni immobiliari

Il consulente tecnico d'ufficio (o CTU ) svolge la funzione di ausiliario del giudice lavorando per lo stesso in un rapporto strettamente fiduciario nell'ambito delle rigide e precise competenze definite dal Codice di procedura civile . Scopo del CTU è quello di rispondere in maniera puntuale e precisa ai quesiti che il giudice formula nell'udienza di conferimento dell'incarico e di relazionarne i risultati nell'elaborato peritale che prende il nome di Consulenza Tecnica d'Ufficio ; può essere chiamato a "chiarimenti" (verbali o per iscritto) dal Tribunale. I Consulenti Tecnici d'Ufficio sono iscritti - dopo una procedura di accertamento dei requisiti morali e dell'esperienza professionale quale ad es. l'iscrizione da un congruo periodo di tempo presso l'albo degli esperti delle Camere di Commercio o ad un Ordine o Collegio professionale - all'interno di specifici albi , suddivisi per categorie tenuti dai tribunali.

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
RELAZIONI GEOLOGICHE  

Il progetto esecutivo di un'opera deve sempre essere corredato dalla relazione del geologo

La relazione geologica è un documento che fa parte sia del livello di progettazione architettonica o preliminare/definitivo (livello di progettazione non trattato dal DM 2008 ma dalle Leggi Urbanistiche e Regolamenti Edilizi e dalla Leggi e Norme in materia di lavori Pubblici) sia del livello di progettazione strutturale od esecutivo. La relazione geotecnica è un documento che fa parte del livello di progettazione strutturale o definitivo/esecutivo. La relazione sulla modellazione sismica del sito fa parte del livello di progettazione definitivo.

La relazione geologica deve contenere le indagini, la caratterizzazione e modellazione geologica del sito in riferimento all'opera ed analizzare la pericolosità geologica del sito in assenza ed in presenza delle opere. La valenza di questo documento è fondamentale non solo per la progettazione esecutiva dell'opera ma per stabilire in fase di progettazione architettonica o preliminare se l'opera si “può fare” e quali saranno le problematiche relative alla stabilità dei terreni ed all'assetto idrogeologico dell'intorno. La relazione geotecnica riguarda le indagini, la caratterizzazione e modellazione geotecnica del solo “volume significativo” e deve valutare l'interazione opera/terreno ai fini del dimensionamento. La relazione sulla modellazione sismica deve valutare la pericolosità sismica di base del sito, tale documento riveste importanza per la valutazione della “pericolosità” e quindi va a nostro parere inserito non solo nel livello di progettazione strutturale ma già fin dal livello di progettazione architettonico. Dato che tale documento specie per la trattazione degli effetti di sito assume un carattere prettamente “geologico” lo stesso può essere redatto in forma indipendente o essere inserito nella relazione geologica.

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 
SITI INTERNET  

 

Realizzazione di SITI INTERNET, registrazione dominio,webmaster & web design, amministrazione,gestione.

Accanto alcuni esempi realizzati

 

 

Prenota un appuntamento via mail >

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

WebMaster&Design Paola D'Arpino